Accedi al corso

Presentazione

immagine



Obiettivi
Il Corso, organizzato dall'Università degli Studi di Milano con il patrocinio dell'Unione degli Avvocati Europei (UAE), dell'Ordine degli Avvocati di Milano e della Scuola Superiore dell'Avvocatura, si propone di fornire conoscenze teoriche e pratiche di Diritto dell’Unione europea, mediante un approfondimento, a carattere avanzato, di temi, anche interdisciplinari e strettamente connessi all'attività pratica.
In aggiunta agli insegnamenti teorici, saranno esaminati casi pratici e svolte simulazioni di procedimenti con i partecipanti per l’individuazione di problematiche attinenti al diritto dell’Unione europea e per l’elaborazione di ipotesi di soluzione.
A tale scopo, il corso si avvale della collaborazione di magistrati, avvocati, funzionari e docenti universitari con l'obiettivo di formare professionisti in grado di affrontare questioni, anche complesse, di diritto dell’Unione europea in un contesto giudiziale e stragiudiziale.
Per quanto riguarda impostazione e modalità di svolgimento il corso si uniforma al D.M. 12 agosto 2015, n. 144 Regolamento recante disposizioni per il conseguimento e il mantenimento del titolo di avvocato specialista, a norma dell'articolo 9 della legge 31 dicembre 2012, n. 247

Requisiti di ammissione
Iscrizione all’Albo degli Avvocati oppure iscrizione al registro dei praticanti abilitati o non abilitati.
Deroghe:
a) Sono ammessi anche coloro che già iscritti all’Albo degli Avvocati hanno poi dovuto richiederne la cancellazione in osservanza della incompatibilità prevista dall’art. 3 del r.d.l. 27 novembre 1933, n. 1578.
b) In via eccezionale potranno essere ammessi anche laureati in giurisprudenza non iscritti all’Albo degli Avvocati, i quali siano, tuttavia, in grado di comprovare un’esperienza professionale in settori direttamente pertinenti alle materie del corso.

La domanda di ammissione dovrà essere corredata da una autocertificazione attestante l’iscrizione all’Ordine degli Avvocati ovvero al registro dei praticanti abilitati o non abilitati, salvo le deroghe sopra riferite, il modello è scaricabile cliccando QUI.

Selezione
Il corso è riservato da un minimo di 20 ad un massimo di 110 partecipanti nella sede di Milano.
La selezione avverrà sulla base dei curricula e dei titoli presentati dal candidato al momento della presentazione della domanda di ammissione.
La Commissione incaricata della selezione effettuerà i suoi lavori il giorno 18 ottobre 2019, alle ore 11:00, presso l'aula Jean Monnet del Dipartimento di Diritto pubblico italiano e sovranazionale, via Festa del Perdono, n. 7, 20122 Milano. Non è necessaria la presenza dei candidati.

La graduatoria degli ammessi sarà pubblicata online al link
http://studente.unimi.it/ammissioni/g/graduatoriaperfezionamento/checkLogin.asp
La pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti, non verrà pertanto inviata alcuna comunicazione personale ai candidati.

Quota di iscrizione
La quota di iscrizione è pari a 1000,00 € (comprensiva della quota assicurativa nonchè dell'imposta di bollo, pari a 16,00 €, prevista dalla legge)

Durata e sede di svolgimento
Periodo di svolgimento: dal 30 ottobre 2019 al 30 aprile 2020, per un totale di 100 ore di lezioni frontali, erogabili anche in modalità telematica / e-learning attraverso un sistema di c.d. “aula virtuale”.
Le lezioni si terranno il giovedì dalle 14.30 alle 18.30 salvo possibili variazioni, presso l'Università degli Studi di Milano - Settore aule di giurisprudenza

Attestato di frequenza
Al termine del Corso, verificata la frequenza che dovrà essere di almeno l'80% delle ore di lezione (pari a 80 ore) e sostenuta una prova scritta e orale, volta ad accertare l’adeguato livello di preparazione del candidato, verrà rilasciato dall'Università degli Studi di Milano un attestato di frequenza.
Verrà inviata una comunicazione via e-mail agli aventi diritto e sarà pubblicato un avviso sul presente sito, con le modalità di ritiro, quando gli attestati saranno pronti.
Saranno attribuiti 20 crediti formativi da parte dell'Ordine degli Avvocati di Milano ai corsisti che frequenteranno almeno l'80% delle ore previste (pari a 80 ore). Nel caso in cui gli eventi siano frequentati in misura inferiore a quanto sopra specificato, la partecipazione parziale agli stessi non sarà considerata idonea al riconoscimento di crediti formativi, come disposto dall'art. 19 punto 5 del Regolamento 16 luglio 2014, n. 6 - Formazione Continua (pubblicato sul sito del CNF il 28 ottobre 2014 - in vigore dal 1° gennaio 2015).
Per gli iscritti all'Ordine degli Avvocati di Milano provvederemo ad inviare d'ufficio, a modulo concluso, il riepilogo delle presenze e i registri delle firme, pertanto il caricamento dei crediti avverrà in automatico.
Quanti sono iscritti ad Ordini (degli Avvocati) diversi da quello di Milano riceveranno, insieme all'attestato di frequenza, ai fini del riconoscimento dei crediti formativi un apposito attestato da consegnare alla segreteria dell’Ordine di appartenenza. Verrà inviata una comunicazione via e-mail e sarà pubblicato un avviso sul presente sito, con le modalità di ritiro, quando gli attestati saranno pronti


Segreteria organizzativa e didattica
Dipartimento di diritto nazionale e sovranazionale
Via Festa del Perdono, n. 7
Tel. 02503 12960
e-mail perfezionamentodirittoue@unimi.it


Altre informazioni e privacy
Maggiori informazioni sull’organizzazione dei corsi di perfezionamento possono essere reperite nel bando pubblicato sul sito Internet dell’Università https://apps.unimi.it/files/bandi/bando-2020-1-diritto-dell-unione-europea---corso-di-perfezionamento-e-specializzazione.pdf?date=24-07-2019[/url].

Ai sensi del Decreto Legislativo n. 196 del 2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e sue successive modifiche e integrazioni, nonché del Regolamento UE 679/2016 (Regolamento Generale sulla Protezione dei dati o, più brevemente, RGDP) l’Università si impegna a rispettare il carattere riservato delle informazioni fornite dai candidati: tutti i dati forniti saranno trattati solo per le finalità connesse e strumentali al corso e all’eventuale gestione del rapporto con l’Università, nel rispetto alle disposizioni vigenti. L’informativa sul trattamento dei dati personali è consultabile alla pagina https://www.unimi.it/it/node/605.

Programma

Programma scientifico

Il Corso si articola in due moduli dedicati ciascuno a:
  1. Profili istituzionali dell’Unione europea
  2. Tutela giurisdizionale


Modulo I: L’Unione europea: quadro istituzionale, fonti, tutela dei diritti fondamentali e azione esterna
1. Introduzione storica ed evoluzione del processo di integrazione europea
2. I valori dell’Unione europea
3. L’adesione e il recesso dall’Unione europea
4. Le competenze dell’Unione europea e l’art. 352 TFUE
5. Istituzioni, organi e organismi dell’Unione europea
6. Le fonti del diritto dell’Unione (Trattati, Carta dei diritti fondamentali, principi generali, accordi internazionali, atti di diritto derivato)
7. Le procedure legislative
8. Adattamento al diritto dell’Unione e autonomia regionale
9. I rapporti fra l’ordinamento dell’Unione europea e gli ordinamenti degli Stati membri
10. L’azione esterna dell’Unione europea
11. La politica estera e di sicurezza comune
12. La cooperazione allo sviluppo nei Paesi terzi e gli aiuti umanitari
13. La cittadinanza europea

Modulo II: La tutela giurisdizionale
1. Inquadramento del sistema di tutela giurisdizionale dell’Unione europea (riparto di competenze)
2. Il procedimento dinanzi alla Corte di giustizia
3. Il procedimento dinanzi al Tribunale
4. Il ricorso per infrazione
5. Il ricorso per annullamento
6. Il ricorso in carenza e l'eccezione d'invalidità
7. L’azione per responsabilità extracontrattuale
8. Il rinvio pregiudiziale
9. I procedimenti specifici (semplificato, accelerato, d’urgenza (PPU), sommario)
10. Il ruolo del giudice nazionale e dell’avvocato
11. Gli effetti delle sentenze della Corte di giustizia e il vincolo del precedente
12. I pareri della Corte di giustizia sulla compatibilità degli accordi internazionali con i Trattati
13. I rapporti tra Corte di giustizia e Corte Edu

Calendario

Calendario Didattico

Durata e sede di svolgimento
Periodo di svolgimento: dal 30 ottobre 2019 al 27 aprile 2020, per un totale di 100 ore di lezioni frontali, erogabili anche in modalità telematica / e-learning attraverso un sistema di c.d. “aula virtuale”.
Le lezioni si terranno presso l'Università degli Studi di Milano - aula M502 di via Santa Sofia 9/11(per indicazioni, vedi qui) - secondo il seguente calendario, salvo possibili variazioni:

ultimo aggiornamento: 14/05/2020

Incontro introduttivo

Presentazione del corso, metodologia e obiettivi. L'avvocato specialista in diritto dell'Unione europea
Mercoledì 30 ottobre 2019
Aula Magna, Palazzo di Giustizia di Milano
h. 15.00/18.00


Modulo I: L’Unione europea: quadro istituzionale, fonti, tutela dei diritti fondamentali e azione esterna

Prima lezione: Introduzione storica ed evoluzione del processo di integrazione europea
Giovedì 7 novembre 2019
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Ugo Villani, Emerito di Diritto internazionale, Università di Bari "Aldo Moro" (già professore ordinario di Diritto dell'Unione europea, Università di Roma "La Sapienza")
Le origini e lo sviluppo dell'integrazione europea e i caratteri del suo diritto

h. 16.30/18.30 - Adelina Adinolfi, Ordinario di Diritto dell'Unione europea, Università degli Studi di Firenze
Il ruolo della Corte di giustizia nella evoluzione del sistema dell’Unione


Seconda lezione: I valori e il processo di democratizzazione dell’Unione europea
Giovedì 14 novembre 2019
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Jacques Ziller, Ordinario di Diritto dell'Unione europea, Università degli Studi di Pavia

h. 16.30/18.30 - Bruno Marasà, già Direttore dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo
Il Parlamento europeo, legislazione e legittimità democratica

Terza lezione: Istituzioni, organi e organismi dell’Unione europea - le procedure legislative e l'equilibrio istituzionale
Giovedì 21 novembre 2019
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Roberto Adam, già Ordinario di Diritto dell'Unione europea nell'Università di Roma "Tor Vergata", Docente della Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA)

h. 16.30/18.30 - Carlo Curti Gialdino, Ordinario di Diritto dell'Unione europea, Università di Roma “La Sapienza”
Il rispetto del principio dell'equilibrio istituzionale nel procedimento decisionale dell'UE

Quarta lezione: Le competenze dell’Unione europea e il recesso dall'Unione europea
Venerdì 29 novembre 2019
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Andrea Biondi, Consigliere giuridico principale Commissione europea

h. 16.30/18.30 - Vittorio Di Bucci, Professore di Diritto dell'Unione europea, Direttore del King’s College, London

Quinta lezione: Le fonti del diritto dell’Unione (Trattati, Carta dei diritti fondamentali, principi generali, accordi internazionali, atti di diritto derivato)
Giovedì 5 dicembre 2019
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Francesco Bestagno, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università Cattolica del Sacro Cuore

h. 16.30/18.30 - Ilaria Anrò, Ricercatrice di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Milano

Sesta lezione: Adattamento al diritto dell’Unione e autonomia regionale
Giovedì 12 dicembre 2019
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Chiara Amalfitano, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Milano

h. 16.30/18.30 - Lorenza Violini, Ordinario di diritto costituzionale, Università degli Studi di Milano

Settima lezione: I rapporti fra l’ordinamento dell’Unione europea e gli ordinamenti degli Stati membri
Giovedì 19 dicembre 2019
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Sergio Fiorentino, Avvocato dello Stato

h. 16.30/18.30 - Roberto Baratta, Ordinario di diritto internazionale, Università degli Studi di Macerata


Ottava lezione: L’azione esterna dell’Unione europea
Giovedì 9 gennaio 2020
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Susanna Cafaro, Associato di diritto dell’Unione europea, Università del Salento

h. 16.30/18.30 - Paolo Mengozzi, già Avvocato generale della Corte di giustizia dell’Unione europea

Nona lezione: La cooperazione allo sviluppo nei Paesi terzi e gli aiuti umanitari
Giovedì 23 gennaio 2020
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Dino Rinoldi, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università Cattolica del Sacro Cuore - Piacenza

h. 16.30/18.30 - Nicoletta Parisi, già Professore ordinario di Diritto internazionale, Università degli Studi di Catania, Componente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

Decima lezione: La politica estera e di sicurezza comune
Lunedì 27 gennaio 2020
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Lucio Demichele, Capo Unità PESC-PESDC (Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza), Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

h. 16.30/18.30 - Eleanor Spaventa, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università Bocconi

Undicesima lezione: La cittadinanza europea
Giovedì 30 gennaio 2020
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Alessandra Lang, Associato di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Milano

h. 16.30/18.30 - Cecilia Sanna, Associato di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Milano


Modulo II: La tutela giurisdizionale

Prima lezione: Inquadramento del sistema di tutela giurisdizionale dell’Unione europea
Giovedì 6 febbraio 2020
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Roberto Mastroianni, Giudice del Tribunale dell’Unione europea

h. 16.30/18.30 - Daniele Domenicucci, Referendario del Tribunale dell’Unione europea

Seconda lezione: Il procedimento dinanzi alla Corte di giustizia
Giovedì 13 febbraio 2020
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Fabio Ferraro, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Napoli “Federico II”

h. 16.30/18.30 - Igor Taccani, Referendario della Corte di giustizia dell’Unione europea

Terza lezione: Il procedimento dinanzi al Tribunale
Giovedì 20 febbraio 2020
Aula M502, via Santa Sofia, 9/11
h. 14.30/16.30 - Marc Jaeger, Tribunale dell’Unione europea (già Presidente)

h. 16.30/18.30 - Francesco Orzan, Referendario del Tribunale dell’Unione europea

Quarta lezione: Tutela giurisdizionale e Brexit
Giovedì 30 aprile 2020
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.30 - Giandonato Caggiano, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università Roma Tre

h. 16.30/18.30 - Michele Vellano, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Torino

Quinta lezione: Il ricorso per annullamento e l'eccezione di invalidità
Giovedì 7 maggio 2020
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.30 - Gabriele Donà, Avvocato dell’Ordine di Padova, Presidente UAE

h. 16.30/18.30 - Paolo Piva, Associato di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Padova

h. 16.30/18.30 - Ezio Perillo, già Giudice del Tribunale dell’Unione europea, Membro d'onore UAE

Sesta lezione: Gli effetti delle sentenze della Corte di giustizia e il vincolo del precedente. La durata ragionevole dei procedimenti giurisdizionali e amministrativi di diritto dell'Unione
Giovedì 14 maggio 2020
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.30 - Maria Cristina Bottino, Referendario al Tribunale dell’Unione europea

h. 16.30/18.30 - Pietro Manzini, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Bologna

Settima lezione: L’azione di responsabilità extracontrattuale e il ricorso in carenza
Giovedì 28 maggio 2020
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.30 - Luigi Fumagalli, Ordinario di diritto internazionale, Università degli Studi di Milano

h. 14.30/16.30 - Fausto Capelli, già Professore associato di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Parma

h. 16.30/18.30 - Maria Bruccoleri, Avvocato dell’Ordine di Palermo e Presidente Delegazione Palermo e Sicilia Occidentale UAE

Ottava lezione: Il rinvio pregiudiziale
Giovedì 11 giugno 2020
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.30 - Gabriella Palmieri, Avvocato Generale dello Stato

h. 16.30/18.30 - Davide Diverio, Associato di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Milano

Nona lezione: I procedimenti specifici (semplificato, accelerato, d’urgenza (PPU), sommario)
Giovedì 18 giugno 2020
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.30 - Massimiliano Puglia, Referendario della Corte di giustizia dell’Unione europea

h. 16.30/18.30 - Marco Borraccetti, Associato di diritto dell’Unione europea, Università di Bologna

Decima lezione: Il ruolo del giudice nazionale e dell’avvocato
Giovedì 25 giugno 2020
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.00 - Roberto Conti, Consigliere della Corte di Cassazione

h. 16.00/17.30 - Enrico Adriano Raffaelli, Avvocato dell’Ordine di Milano, Presidente d’onore UAE, Presidente Commissione Concorrenza e Anti-Dumping e Membro Comitato Esecutivo UAE


Undicesima lezione: I rapporti tra la Corte di giustizia e la Corte EDU
Giovedì 10 luglio 2020
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.30 - Raffaele Sabato, Giudice della Corte europea dei Diritti dell’Uomo

h. 16.30/18.30
- Barbara Randazzo, Ordinario di diritto costituzionale, Università degli Studi di Milano

Dodicesima lezione: Il ricorso per infrazione (da recuperare)
(giorno da stabilire)
Aula virtuale su Microsoft Teams
h. 14.30/16.30 - Massimo Condinanzi, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Milano

h. 16.30/18.30 - Francesco Munari, Ordinario di diritto dell’Unione europea, Università degli Studi di Genova























Coordinamento

Coordinamento e Comitato scientifico

Coordinamento Scientifico
Prof. Francesco Rossi Dal Pozzo
Ordinario di Diritto dell’Unione europea

Dipartimento di Diritto Pubblico Italiano e Sovranazionale
Università degli Studi di Milano

Comitato Scientifico
Prof. Bruno Nascimbene (Emerito di Diritto dell’Unione europea – Presidente Commissione Diritto Istituzionale e del Contenzioso europeo UAE)
Avv. Gabriele Donà (Presidente UAE)
Prof. Massimo Condinanzi (Ordinario di Diritto dell’Unione europea)
Prof.ssa Chiara Amalfitano (Ordinario di Diritto dell’Unione europea)
Prof.ssa Alessia Di Pascale (Associato di Diritto dell’Unione europea)
Prof.ssa Novella Galantini (Ordinario di Diritto processuale penale)
Prof.ssa Daniela Vigoni (Ordinario di Diritto processuale penale)
Prof. Lucio Camaldo (Associato di Diritto processuale penale - Presidente Delegazione Milano e Lombardia Occidentale UAE e Membro Comitato Esecutivo UAE)
Prof. Avv. Gian Michele Roberti (Ordinario di Diritto internazionale all’Università La Sapienza Roma – Presidente Delegazione Napoli e Campania UAE)
Avv. Enrico Adriano Raffaelli (Presidente d’onore UAE, Presidente Commissione Concorrenza e Anti-Dumping e Membro Comitato Esecutivo UAE)
Avv. Francesco Samperi (Presidente d’onore UAE, Presidente Delegazione Roma e Lazio e Membro Comitato Esecutivo UAE)
Avv. Francesco Adavastro (Membro Comitato esecutivo UAE)
Avv. Paola Tarchini (Coordinatrice Commissioni e Delegazioni UAE e Membro Comitato Esecutivo UAE)
Avv. Maria Bruccoleri (Presidente Delegazione Palermo e Sicilia Occidentale UAE).

Docenti

Bruno Nascimbene, Emerito di Diritto dell'Unione europea - Università degli Studi di Milano
Francesco Rossi Dal Pozzo, Ordinario di Diritto dell'Unione europea - Università degli Studi di Milano
Ugo Villani, Emerito di Diritto internazionale - Università di Bari "Aldo Moro" (già professore ordinario di Diritto dell'Unione europea - Università di Roma "La Sapienza")
Adelina Adinolfi, Ordinario di Diritto dell'Unione europea - Università degli Studi di Firenze
Jacques Ziller, Ordinario di Diritto dell'Unione europea - Università degli Studi di Pavia
Andrea Biondi, Professore di Diritto dell'Unione europea, Direttore del King’s College, London
Bruno Marasà, già Direttore dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo
Vittorio Di Bucci, Consigliere giuridico principale della Commissione europea
Roberto Adam, già Ordinario di Diritto dell'Unione europea nell'Università di Roma "Tor Vergata", docente della Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA)
Carlo Curti Gialdino, Ordinario di Diritto dell'Unione europea - Università di Roma “La Sapienza”
Ilaria Anrò, Ricercatrice di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Milano
Francesco Bestagno, Ordinario di diritto dell’Unione europea - Università Cattolica del Sacro Cuore
Chiara Amalfitano, Ordinario di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Milano
Giuseppe Tesauro, Presidente emerito della Corte costituzionale
Sergio Fiorentino, Avvocato dello Stato
Nerina Boschiero, Ordinario di diritto internazionale - Università degli Studi di Milano
Susanna Cafaro, Associato di diritto dell'Unione europea - Università degli Studi di Macerata
Paolo Mengozzi, già Avvocato generale della Corte di giustizia dell’Unione europea
Fabrizio Bucci, Vice Direttore Generale / Direttore Centrale per l'Integrazione Europea
Eleanor Spaventa, Ordinario di diritto dell’Unione europea - Università Bocconi
Dino Rinoldi, Ordinario di diritto dell’Unione europea - Università Cattolica del Sacro Cuore - Piacenza
Nicoletta Parisi, già Professore ordinario di Diritto internazionale - Università degli Studi di Catania, Componente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione
Alessandra Lang, Associato di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Milano
Cecilia Sanna, Ricercatore confermato di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Milano
Antonio Tizzano, già Vice Presidente della Corte di giustizia dell’Unione europea
Daniele Domenicucci, Referendario presso il Tribunale dell’Unione europea
Igor Taccani, Referendario alla Corte di giustizia dell’Unione europea
Marc Jaeger, Presidente del Tribunale dell’Unione europea
Francesco Orzan, Referendario al Tribunale dell’Unione europea
Massimo Condinanzi, Ordinario di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Milano
Francesco Munari, Ordinario di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Genova
Ezio Perillo, già Giudice del Tribunale dell'Unione europea, Membro D'onore UAE
Gabriele Donà, Avvocato dell’Ordine di Padova - Presidente UAE
Paolo Piva, Associato di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Padova
Fausto Capelli, già Professore associato di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Parma
Luigi Fumagalli, Ordinario di diritto internazionale - Università degli Studi di Milano
Maria Bruccoleri, Avvocato dell’Ordine di Palermo e Presidente Delegazione Palermo e Sicilia Occidentale UAE
Giovanni Pitruzzella, Avvocato generale della Corte di giustizia dell’Unione europea
Gabriella Palmieri, Avvocato dello Stato
Fabio Ferraro, Associato di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Massimiliano Puglia, Referendario alla Corte di giustizia dell’Unione europea
Marco Borraccetti, Ricercatore confermato di diritto dell’Unione europea - Università di Bologna
Roberto Conti, Consigliere della Corte di Cassazione
Enrico Adriano Raffaelli, Avvocato dell’Ordine di Milano, Presidente d’onore UAE, Presidente Commissione Concorrenza e Anti-Dumping e Membro Comitato Esecutivo UAE
Gian Michele Roberti, Ordinario di diritto internazionale - Università La Sapienza Roma e Presidente Delegazione Napoli e Campania UAE
Pietro Manzini, Ordinario di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Milano
Maria Cristina Bottino, Referendario al Tribunale dell’Unione europea
Diana Urania Galetta, Ordinario di diritto amministrativo -Università degli Studi di Milano
Michele Vellano, Ordinario di diritto dell’Unione europea -Università degli Studi di Torino
Davide Diverio, Associato di diritto dell’Unione europea - Università degli Studi di Milano
Giandonato Caggiano, Ordinario di diritto dell’Unione europea - Università Roma Tre
Raffaele Sabato, Giudice della Corte europea dei Diritti dell’Uomo
Barbara Randazzo, Ordinario di diritto costituzionale - Università degli Studi di Milano

Ammissione

Domande e Graduatoria di ammissione

Domanda di ammissione
Le domande di ammissione potranno essere presentate dal 25 luglio 2019 sino alle ore 14.00 del 14 ottobre 2019 con la seguente modalità.
  1. effettuare la registrazione al portale di Ateneo accedendo al servizio https://registrazione.unimi.it. Questa operazione non è richiesta a coloro che siano già registrati al portale o che siano in possesso delle credenziali di Ateneo, come studenti o laureati dell’Università degli Studi di Milano (i quali potranno accedere direttamente alla fase successiva);
  2. autenticarsi con le proprie credenziali e presentare domanda di ammissione al corso utilizzando il servizio online http://studente.unimi.it/ammissioni/a/corsiPerfezionamento/checkLogin.asp


I candidati sono tenuti, inoltre, a far pervenire alla segreteria organizzativa, via e-mail all'indirizzo perfezionamentodirittoue@unimi.it entro il termine perentorio delle ore 14.00 del 25 settembre 2019, pena l’esclusione dalle procedure di selezione la seguente documentazione:
  • copia della ricevuta della domanda inserita online;
  • curriculum vitae et studiorum (in cui deve essere specificata la denominazione della laurea conseguita) utile per la selezione;
  • al fine dell'ammissione al corso, è necessario produrre autocertificazione dell'iscrizione all'Albo degli Avvocati oppure dell'iscrizione all'Albo dei praticanti abilitati e non abilitati. Il modello è scaricabile cliccando QUI.

I possessori di titolo di studio non universitario rilasciato in Italia, riconosciuto ex lege equipollente alla Laurea, devono, inoltre, far pervenire copia del titolo di studio e copia del diploma di maturità.

I possessori di titolo di studio rilasciato all’estero devono altresì consegnare, in aggiunta a quanto sopra indicato, un certificato di laurea in italiano o in inglese con gli esami sostenuti e le relative votazioni.

L'Ufficio Master e Corsi di perfezionamento (via Festa del Perdono n.7, 20122 Milano, tel. 02.50312469 oppure 02.50312318, fax 02.50312300, e-mail perfezionamento@unimi.it) è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle or 12.00

I candidati comunitari si possono avvalere dell'autocertificazione ai fini della dichiarazione dei requisiti di ammissione.



Graduatoria di ammissione
La graduatoria degli ammessi sarà pubblicata online al link
http://studente.unimi.it/ammissioni/g/graduatoriaperfezionamento/checkLogin.asp
La pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti, non verrà pertanto inviata alcuna comunicazione personale ai candidati.

Immatricolazione

Procedura di Immatricolazione

Immatricolazione
Gli ammessi al corso sono tenuti ad immatricolarsi, a pena di decadenza, entro 5 giorni lavorativi dalla pubblicazione della graduatoria attraverso attraverso il servizio online http://studente.unimi.it/immatricolazioni/corsodiperfezionamento/checkLogin.asp

Contestualmente gli ammessi sono tenuti a versare la quota di iscrizione.

Il perfezionamento dell’iscrizione avviene in modo automatico e d’ufficio dopo l’adempimento da parte dei candidati di quanto previsto.

I candidati sono ammessi al corso con riserva e potranno essere esclusi dal corso nel caso in cui non risultassero in possesso dei requisiti richiesti.

I possessori di titolo di studio rilasciato all'estero devono consegnare all’Ufficio Master e Corsi di Perfezionamento la documentazioni in originale utile per la valutazione del titolo posseduto (unicamente ai fini dell'ammissione al corso di perfezionamento al quale di intende partecipare); titolo di studio, traduzione ufficiale dello stesso legalizzata secondo la normativa vigente nel Paese ove si è conseguito il titolo e dichiarazione di valore in loco rilasciata dalla Rappresentanza Italiana (Ambasciata o Consolato) nel paese in cui il titolo è stato conseguito. I candidati che hanno conseguito il titolo in un Paese dell'Unione Europea possono presentare, in alternativa alla traduzione e alla dichiarazione di valore in loco, il Diploma Supplement, legalizzato secondo la normativa vigente. In alternativa alla dichiarazione di valore in loco e al Diploma SUpplement, i possessori di titolo di studio rilasciato all'estero potranno presentare una attestazione di validità rilasciata da Centri ENIC NARIC o dalle Rappresentanze diplomatiche in Italia.

Al momento dell'immatricolazione i candidati stranieri sono tenuti a consegnare all'Ufficio Master e Corsi di Perfezionamento copia del codice fiscale. I candidati extracomunitari dovranno inoltre esibire il permesso di soggiorno in originale.

L’Ufficio Master e Corsi di Perfezionamento - via Festa del Perdono n.7, 20122 Milano - è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 – tel. 02.50312469 oppure 02.50312318, fax 02.50312300, e-mail perfezionamento@unimi.it

Nel caso in cui il contributo di iscrizione sia pagato da persona diversa dall’interessato o da una istituzione, Ente o Azienda, questi ultimi dovranno provvedere a versare l’importo secondo le medesime modalità e tempistiche sopra riportate, pena la mancata iscrizione al corso.
Rientrando il corso di perfezionamento nell’attività istituzionale dell’Ateneo il contributo di iscrizione resta al di fuori del campo di applicazione dell’IVA, pertanto non sarà rilasciata fattura.
Il tardivo versamento comporterà l’applicazione di un contributo di mora pari a €. 30,00 (Regolamento tasse, contributi, esoneri e borse di studio anno accademico 2018/2019).

Rinuncia
La rinuncia al corso di perfezionamento deve essere manifestata con atto scritto e dà luogo al rimborso dell’eventuale somma versata qualora avvenga prima dell’inizio effettivo del corso; un importo corrispondente al 10% della quota di iscrizione, e comunque non inferiore alla cifra minima di €. 100,00, verrà in ogni caso trattenuto dall’Università quale rimborso per spese generali e di segreteria. Il periodo di formazione non può essere sospeso per alcun motivo.

Sarebbe gradita, in caso di rinuncia alla frequenza del corso, una comunicazione via e-mail all'indirizzo perfezionamentodirittoue@unimi.it.